lunedì 19 maggio 2008

Web radio per tutti

Qualcosa mi dice che nel 2008 le iniziative alla Radionomy fioccheranno e saranno gettonatissime. Ho trovato la notizia di questa nuova piattaforma per la creazione facilitata e gratuita di canali Web radio su un blog anglo-francese, Mashable. L'idea non è del tutto nuova, diversi siti Web consentono di assemblare un canale di Webcasting, ma Radionomy lo fa basandosi su un modello di revenue sharing e offrendosi di coprire i costi per i diritti d'autore, fungendo quindi anche da libreria di contenuti. Curiosamente è un'avventura tutta europea e nasce da quattro giovani imprenditori belgi, uno dei quali, Alexandre Saboudjian, ha già creato Musicmatic una startup specializzata in Web streaming per i punti vendita retail. Radionomy è stato ufficialmente presentato ai blogger belgi a Bruxelles, in una location molto appropriata: l'antica Maison de la radio che fino al 1960 ha ospitato a Bruxelles l'Institut National de Radiodiffusion, poi RTB e RTBF. Oggi la Maison è stata convertita in spazio multimediale con cinema, sale e ritrovi.

Nessun commento: