domenica 30 gennaio 2011

Men's final Australian Open 2011 - Djokovic vs Murray - streaming free


Segui la diretta della finale maschile degli Australian Open tra il n°3  al mondo Djokovic e il n°6 Murray.

Clicca nei link indicati qui sotto, e . . . buona finale!

Link1

Link2


I link sono perfettamente funzionanti, controllati e in più io mi sto guardando la finale.
Enjoy

mercoledì 26 gennaio 2011

Arte in Puglia - Bohemien

Oggi parliamo di arte.
L'arte, nel suo significato più ampio, comprende ogni attività umana - svolta singolarmente o collettivamente - che porta a forme creative di espressione estetica, poggiando su accorgimenti tecnici, abilità innate e norme comportamentali derivanti dallo studio e dall'esperienza. Nella sua accezione odierna, l'arte è strettamente connessa alla capacità di trasmettere emozioni.
Questo è quello che dice Wikipedia.

Io ho una carissima amica, ma che dico amica, una seconda sorella, laureata all'Accademia di Belle Arti di Napoli che è bravissima. Fa quadri, disegni, incisioni su vetro, e altro, il tutto con diverse tecniche (non entro nello specifico perchè io capisco poco meno di niente e non vorrei dire delle enormi fesserie) e ha già fatto diverse mostre.

Ha un negozietto-studio nel centro storico di Altamura (BA) che si chiama Bohemien.
Questa è la vista che ci offre Google Maps-Street view:

mentre questa caratteristica foto è stata fatta una sera quando evidentemente era nevicato:

Ma naturalmente non posso parlare e parlare senza mostrare qualche cosetta fatta da lei.
Mi scuso in anticipo. Nessuno qui è fotografo, quindi le foto possiamo dire che fanno più cha altro intuire l'opera che mostrarla appieno. Quindi prospettive, luci, messa a fuoco e quant'altro non sono "granchè".








Se vi piacciono, o volete avere notizie sui quadri, o in generale siete interessati all'artista, bhè scrivetelo nei commenti e poi io provvederò in qualche modo.
Enjoy

martedì 25 gennaio 2011

Queen - Live AID

Penso non ci sia bisogno di dare molte spiegazioni su questo post.
Il nome e l'immagine qui accanto sono conosciuti da tutti in ogni angolo del pianeta.
Io semplicemente adoro-amo i Queen. Adoro TUTTA la loro musica, le loro canzoni, le loro famosissime performance live e i loro look straordinari. Dico solo che mi dispiace non avere avuto un' età adeguata quando loro erano in attività, perchè avrei fatto di tutto per andare a vedere un concerto.

Sul versante del rock, nessuno come i Queen e come il frontman Freddie Mercury (all'anagrafe Farrokh Bulsara), seppe nobilitare con altrettanto regale divismo, il gusto per la sfrontatezza e l'esibizionismo.
Forse non tutti sanno che il logo qua accanto è un disegno dello stesso Mercury che include i segni zodiacali dei quattro componenti, sovrastati da un'araba fenice, scelta in segno di immortalità e speranza. Il logo era composto da due leoni (Roger Taylor e John Deacon) a presidiare la corona della regina al centro di una "Q" (Queen, appunto), un granchio per il segno del Cancro (Brian May) e due fate a rappresentare la Vergine (Freddie Mercury).
Per concludere degnamente questo post non potevo che mettere quella che è da tutti ritenuta la migliore esibizione live della storia della musica moderna: la loro esibizione al Live AID il 13 Luglio 1985.

Godetevela!

venerdì 21 gennaio 2011

Olkiluoto: nucleare incubo

Sono un paio di giorni che vi rompo con lo stesso argomento, ma è davvero importante che più gente possibile sappia la realtà dei fatti. Diffondete gente, doffondete . . .

Viaggio nella centrale costruita dai francesi, uguale a quella che il nostro Paese vuole importare. E che, tra tempi di costruzione e costi raddoppiati, non promette nulla di buono.

Fonte: La Repubblica

giovedì 20 gennaio 2011

Greenpeace: il contro-spot ironico

L'associazione ambientalista lancia una campagna per replicare con il sarcasmo a quella del Forum a sostegno del ritorno all'atomo. "Quella era una pubblicità scorretta realizzata con i soldi dei contribuenti"

Fonte: La Repubblica

mercoledì 12 gennaio 2011

Rifiuti d'oro

Dissociatore molecolare.
No, non è l'ultima arma montata sull'Enterprise. E' solo il metodo con il quale poter trasformare i rifiuti e le discariche in una miniera d'oro.
A Pisa, l'azienda Belvedere (metà comunale e metà privata) ha costruito il primo impianto con queta tecnologia, impianto da 5 tonnellate al giorno, dove i rifiuti vengono scaldati fino a 500 °C, in assenza di ossigeno. In questo modo le molecole di carta, legno, plastica e sonstanze organiche, non bruciano, ma si scompongono, trasformandosi in miscela gassosa di ossido di carbonio e idrogeno che può essere bruciata direttamente per scaldare il reattore, oppure trasformata, tramite catalizzatori, in metano o idrocarburi liquidi. E cosa resta nel reattore? Solo vetro e metalli riciclabili. Sono già state fatte tutte le prove esprimentazioni e si è confermato l'assenza di diosine o inquinanti vari. In più questo impianto può funzionare nonsolo con rifiuti nuovi, ma anche con quelli "vecchi", in questo modo se mancano rifiuti "freschi", si integrano con quelli già interrati.
Questo di Pisa, già in funzione, è solo uno dei tanti modi di poter riutilizzare i rifiuti.
Poi ce ne sono altri esempi virtuosi in Italia, da Nord a Sud, tipo . . .

Questo impianto di Sogliano, non è all'ultimo grido, è dal '90 in funzione, ma ha reso la comunità libera da rifiuti e con meno tasse da pagare.
Oppure.

O ancora altro esempio di ricerca messa al servizio di tutti.

Io d'altra parte avevo già scritto un articolo su come trasformare i rifiuti in un'opportunità economica nel post Biocarburanti da rifiuti. Ma come si può notare alla base di tutto c'è la RICERCA.
Dopo di che, una volta trovati sistemi che possano evitare discariche su dicariche, ci vorrebbe una volontà politica di trasformare i rifiuti in piccoli giacimenti di petrolio.
Ma una cosa è importante, e lo dico a tutti quelli che leggeranno questo post.
RICICLATE SEMPRE

martedì 11 gennaio 2011

Naoto Date - Tiger Man

L'Uomo Tigre, il popolare personaggio dei cartoni animati giapponesi (nel video la storica sigla) colpisce ancora e prosegue le donazioni a favore di bambini. Sono otto le città in tutto il Sol Levante che soltanto ieri hanno riferito di nuove iniziative benefiche ispirate al lottatore professionista che, nell'apprezzata serie di animazione degli anni '60-'70, combatte contro il male per aiutare i bambini di un orfanotrofio, facendo salire i casi a oltre 30 unità, nel calcolo fatto dai media nipponici.
La scia di buone azioni, in pieno spirito natalizio, era non a caso iniziata la mattina del 25 dicembre a Maebashi, città della prefettura di Gunma, a nord di Tokyo, dove davanti alla porta di un consultorio per la tutela dei minori erano stati lasciati 10 pacchi rossi pieni di altrettante cartelle per scuola elementare, del valore di 30.000 yen (280 euro) l'una. La lettera allegata portava la firma di 'Naoto Date', il nome dell'Uomo Tigre, con la preghiera che i regali fossero consegnati ai bambini. Una storia singolare, ma che da allora si è ripetuta in tutto il Paese, alimentata da un forte senso di emulazione, secondo l'ipotesi più gettonata.

FONTE: La Repubblica

domenica 9 gennaio 2011

Annarella, un mito

Se andate a Roma, oltre al bel giro turistico, non dimenticate di fare un salto a Piazza Montecitorio. No, non per andare davanti al Parlamento a protestare (anche se non sarebbe male), o a vedere chissà quale politico. Dovete andare, non solo perchè è una bella piazza storica della capitale, ma perchè se andate lì e vi guardate intorno, incontrerete senza dubbio un'arzilla vecchietta: Annarella.
Annarella ormai la conoscono tutti, dagli operatori televisivi, ai politici, che la temono più di ogni altra cosa perchè spiattella la verità in faccia a tutti senza nessuna remora. Ed è informatissima. Sul web ormai è un vero mito!
Vi posto un solo un paio di video, ma se andate su youtube, troverete dozzine di video con lei come protagonista.
Un vero mito!!!


Io propongo di candidarla alle primarie del PD, oppure che i leader di quella parte lì andassero un po' da lei ad imparare qualche cosa.
Forza Annarella!!!

giovedì 6 gennaio 2011

2011 o Medioevo?

Oggi il Papa, Benedetto XVI, nell'omelia della messa dell'Epifania contrasta le teorie scientifiche che negano il disegno divino: "Non lasciamoci limitare. Dio non si trova con un semplice telescopio"

In pratica ribadendo il che il tutto "non è frutto del caso" e che "Dio lo ha firmato con la razionalità eterna", stiamo mettendo le basi per tornare al Creazionismo.



Spero che il buon Flanders faccia ragionare un po'.
Rendiamoci conto che siamo nel 2011 ! ! !

sabato 1 gennaio 2011

Buon 2011

Dopo gli auguri di Natale, vi auguro un FELICISSIMO ANNO NUOVO

 BUON 2011

:-)))