giovedì 22 ottobre 2009

Cucciolo







Visto che tenerezza questo cucciolo? Avrà poco più di 15gg. E' il mio nuovo cane.
Avevo già un altro bellissimo e buonissimo cane, il mio Indy, che però è già qualche anno che non c'è più. Oggi mio padre è venuto a casa con questa cuccioletta che per mangiare ha bisogno del biberon.
Si era pensato di chiamarla Diana, come la dea della caccia. Avete qualche altro suggerimento?
:-)

mercoledì 21 ottobre 2009

GIANLUCHITE



Ahi ahi, sto messo proprio male, le cose peggiorano sempre più!
Perche? Come mai? Ho avuto un attacco di gianluchite acuta.
Volete sapere il perchè? Ieri ho perso le chiavi della macchina all'università. Me ne sono accorto alle 13:30, quando stavo andado via. Volete sapere dove le avevo lasciate? Attaccate allo sportello della macchina per tutta la mattinata!!! Meno male che non se ne è accorto nessuno, altrimenti adesso scrivevo un post su come mi avevano fregato la car.
Cmq ieri è stato solo un piccolissimo attacco di gianluchite, fortunatamente non ho la malattia cronica, cioè perdere cellulari, chiavi, borselli un giorno sì e l'altro pure. E non solo, quello di ieri, per lo spavento, è stato un vaccino di quelli senza bisogno di richiamo.
Bhe, adesso ridiamoci su!!

lunedì 12 ottobre 2009

Bagnetto...

Eccoci di nuovo qua, in pieno ottobre, dopo che l'ultimo post è di fine luglio. Certo che ne è passato di tempo...ma non vi ho abbandanato!
Dopo tutto questo tempo si potrebbe parlare dell'estate, di questo inizio di autunno...uff che noia, il passato è passato!

Però voglio svelarvi un segreto.
Come i miei amici più stretti sanno, io ancora sto alla mia casa di mare, non sono ancora rientrato in "città", e devo dirvi la verità: sto come un pascià. Comunque giorno 7, il giorno del compleanno del mio cuginastro, sono andato a farmi una passeggiata a mare verso l'una. Bhè ragazzi, l'acqua era stupenda e io non sono riuscito a trattenermi. Mi sono spogliato e mi sono fatto un bel bagno ristoratore.

CHE BELLO, CHE GODURIA

venerdì 24 luglio 2009

Don't Stop Me Now

Sono finalmente arrivate le vacanze anche per me, potrò finalmente farmi il primo bagno al mare. . .
Ma di questo agosto che arriva, nonostante tutto, ne farei volentieri a meno per una serie lunghissima di motivi, ultimo (ma assolutamente non ultimo) il ritmo che avevo preso con l'Università.
Vi prego . . . non fermatemi adesso. . .



Che canzone stupenda!!!

lunedì 6 luglio 2009

Meglio soli che male accompagnati . . . o no?!!!


Roosevelt diceva: "l'unica cosa di cui aver paura è la paura stessa"

Per chi la pensa diversamente da chi ci governa, per chi non ne può più dell'odio razziale, per chi vede stimoli e ricchezza culturale in una persona di un altro paese.

IN TROPPI CONFONDONO IMMIGRATO CON DELINQUENTE ! ! !


E per chi vuole sapere perchè un uomo che copre incarichi istituzionali non può fare quello che gli pare dicendo "son cose private", guardatevi questo fuori onda in cui in modo papale-papale e anche un po' "brutale" viene spiegato in modo che tutti possano capire (o quasi visto che è sttotitolato). . .



CHIARO ADESSO!!!!

mercoledì 17 giugno 2009

AnimeDB NON HA CHIUSO

Clamorosa smentita su quanto ho affermato in un post di qualche tempo fa!
AnimeDB NON HA CHIUSO ! ! !
A dire il vero la smentita l'avevo già data nella sezione commenti, ma ho notato, controllando chi mi visitava e le parole chiavi, come in questo periodo diverse ricerche su Google effettuate da fan di AnimeDB, riconducessero a me e all mia notizia presumibilmente non vera. Quindi ho deciso di dedicare un post solo per la smentita ! ! !

Leggete quello che è riportato in questo <link>

Su questo sito c'è il comunicato che dice che il progetto si sta facendo molto più grande (e anche più laborioso) e che ci vorrà un po' di tempo!

Io per AnimeDB aspetto tutto il tempo che serve!

Se quanto riportato dal comunicato è vero (e dovrebbe esserlo) chiedo scusa ai miei lettori, che hanno appreso una notizia falsa, e ai gestori di AnimeDB per la divulgazione di essa.

martedì 16 giugno 2009

Nokia 1100 dal valore di 25000 dollari


I laboratori Ultrascan hanno saputo confermare le ipotesi dei mesi scorsi: alcuni Nokia 1100 prodotti in Germania hanno un bug che permette la modifica del firmware e l'accesso alla rete con credenziali altrui. Il tutto torna utile a fini di truffaldini.

La conferma giunge grazie alle ricerche Ultrascan: se il Nokia 1100 ha raggiunto quotazioni da capogiro sul mercato dell'usato è perché taluni dispositivi risultano avere una piccola falla al loro interno tale da trasformare il telefono in una sorta di chiave universale per penetrare conti bancari e portare a termine truffe particolarmente ingegnose.

Il Nokia 1100 è un telefono estremamente banale ed estremamente diffuso (200 milioni di unità vendute in un quinquennio ne fanno il telefono più diffuso al mondo). Funzioni minimali, estetica semplice, nessuna funzione avanzata: 100 Euro circa il prezzo di mercato alla sua distribuzione nel 2003. Ciò nonostante alcuni di questi dispositivi sarebbero stati recentemente venduti per quotazioni fino a 25000 dollari. Tale prospettiva ha immediatamente stuzzicato la curiosità di organi di controllo e nell'autunno del 2008 la polizia dei Paesi Bassi ha contattato la Ultrascan per capire cosa stesse succedendo. I riscontri sono stati immediati: il Nokia 1100 è venduto a prezzi di questo tipo poiché diventa un grimaldello unico per effettuare truffe di alto profilo. Ora, a distanza di mesi dalle prime indagini, la Ultrascan Knowledge Process Outsourcing (sussidiaria Ultrascan) è in grado di rivelare i dettagli delle indagini.

Tutto è stato portato a termine con prove dirette sul campo. Sebbene non venga specificato il modello preciso in grado di raggiungere le cifre da capogiro citate (si sa comunque che trattasi di unità prodotte nello stabilimento Nokia di Bochum, in Germania), il Nokia 1100 sarebbe in certi casi violabile, permettendo a chiunque di mettere le mani sul firmware al punto da poterne modificare IMEI (International Mobile Equipment Identity) ed IMSI (International Mobile Subscriber Identity). Per far ciò è necessario un software apposito che sta circolando sul mercato underground e che probabilmente è già stato azionato sui Nokia 1100 in vendita per migliaia di dollari. La modifica è in grado di trasformare il telefonino permettendo di autenticarsi alla Rete con credenziali altrui (mediante SIM clonate).Trattasi di una truffa particolarmente ingegnosa che richiede di avere a disposizione anche nome e password utili ad accedere agli account bancari dell'utente. Tali dati sono però largamente diffusi grazie a tutto ciò che il phishing e lo spam riescono a creare nel tempo (vere e proprie banche dati sono in vendita per offrire tale tipo di credenziali ai malintenzionati che intendono investirvi i propri capitali). Si acquista il software; si acquista il telefonino; si acquistano nome, pass e numero di telefono. A questo punto è possibile accedere all'account bancario riuscendo, tramite un SMS truffaldino, ad ottenere il cosiddetto mTAN (mobile Transaction Authentication Number). L'mTAN è una sorta di password usa e getta che la banca invia al cellulare accreditato così che sia possibile, tramite l'incrocio di nome, pass ed mTAN, entrare nell'account ed effettuare le operazioni desiderate: se tutti e tre i dati sono nelle mani di una persona terza, la truffa è servita.

Nokia rifiuta l'idea per cui il tutto sia praticabile grazie ad una vulnerabilità del telefono, ma è chiaro che deve essersi registrata quantomeno una fuga di notizie affinché il firmware fosse reso trasparente, con la possibilità di modificarne le credenziali e portare avanti il progetto truffaldino. Secondo quanto comunicato, Ultrascan sarebbe ora sulle tracce di quanti stanno utilizzando i Nokia 1100 modificati per portare avanti i propri progetti criminali.

FONTE: Digital.it

domenica 14 giugno 2009

Telecom & Aria, patto sul Wimax


Telecom Italia e Aria hanno firmato un accordo che porta i due gruppi a collaborare sull'estensione della copertura Wimax in Italia. Telecom Italia si assicura così un partner di eccellenza e Aria potrà per contro beneficiare delle infrastrutture Telecom.
Un importante accordo si propone di smuovere le acque stagnanti del Wimax italiano. Dopo il gran parlare sviluppatosi attorno all'asta per l'attribuzione delle frequenze, infatti, il settore si è impantanato attorno ad una serie di situazioni che non hanno favorito in alcun modo l'esplodere della nuova tecnologia. Un accordo tra Telecom Italia e Aria ADSL, però, sembra l'inizio di una nuova storia.

Ne recita l'incipit un comunicato ufficiale diramato direttamente da Telecom:
«Telecom Italia e Aria hanno firmato una serie di accordi che permetteranno di raggiungere una maggiore efficienza ad entrambe le Aziende, di focalizzare le rispettive strategie e di costruire sinergie infrastrutturali, con l'obiettivo di superare il Digital Divide ed estendere l'accesso ad Internet veloce anche in quelle zone del territorio non ancora raggiunte dal servizio ADSL, consentendo ad un numero sempre maggiore di cittadini e di imprese di utilizzare i servizi on line.»
Banda larga e riduzione del digital divide, insomma: manna che piove dal cielo.

L'accordo si sviluppa su di un duplice e reciproco canale:

* «Il primo accordo prevede il diritto d'uso delle frequenze WiMAX di Telecom Italia da parte dell'operatore Aria nelle regioni dell'Italia Centrale e Meridionale quali Abruzzo, Umbria, Lazio, Molise, Puglia, Campania, Basilicata, Calabria e Sardegna, che le sono state assegnate nell'asta conclusa nel febbraio 2008. Al contempo Aria provvederà ad assicurare il raggiungimento della copertura minima prevista, garantendo così gli impegni presi con il Ministero per lo Sviluppo Economico, Dipartimento Comunicazioni. Telecom Italia, nell'ambito dell'accordo, potrà fornire ai propri clienti anche servizi a larga banda su tecnologia WiMAX, grazie all'offerta wholesale "white label" di Aria, su tutto il territorio nazionale»;
* «[...] grazie ad un ulteriore accordo tra le parti, Aria potrà utilizzare le infrastrutture di rete di trasporto di Telecom Italia per la realizzazione della propria rete».

Secondo Oscar Cicchetti, Direttore Domestic Market Operations di Telecom Italia, «L'accordo rappresenta un importante esempio di come la collaborazione tra gli operatori di telecomunicazioni possa concorrere ad un'ulteriore estensione della banda larga e conferma inoltre la nostra attenzione alla diffusione dell'innovazione tecnologica su tutto il territorio nazionale». In tal senso la dimensione Wimax viene pertanto vista come un'estensione alla fibra ottica, una rete complementare in grado di raggiungere capillarmente anche e soprattutto quelle zone ove la fibra non potrebbe arrivare in tempi brevi a causa dei risaputi calcoli costo/opportunità che stanno oggi bloccando gli investimenti Telecom sul territorio nazionale.

Che le acque del Wimax si stiano smuovendo è chiaro anche altrove: Intel ha appena investito 43 milioni di dollari nella UQ Communications per costruire una rete che porti in Giappone velocità da 40Mbps in download e 10Mbps in upload. Tokyo, Kawasaki e Yokohama saranno presto coperte, per giungere quindi al 90% della popolazione nazionale già entro il 2012.

FONTE: Digital.it

giovedì 11 giugno 2009

Italian Defender

Blog, social network, forum, stampa estera: sul web il dissenso verso Silvio Berlusconi raggiunge nuove vette, vette mai toccate.
E naturalmete il videogame con il premier come protagonista non si è fatto attendere. Si chiama Italian Defender ed è un semplice e pungente flash game in cui il Presidente del Consiglio deve difendere il paese dalle false notizie diffuse dalla stampa internazionale. In pratica, per accumulare punti bisogna intercettare le copie dei vari Wall Street Journal, El Paìs, Le Monde, Times e "compagni" dirette verso il Belpaese, pena una massiccia occupazione comunista.
La frequenza degli attacchi del "complotto della stampa" cresce esponenzialmente: nonostante gli sforzi del "difensore", dopo qualche istante il finale esilarante è inevitabile.

Per giocare clicca <qui>



:-|

martedì 9 giugno 2009

Foto da Campobasso

Bhè, vi ricordate che vi avevo detto che ero stato a Campobasso?
Poi non ho avuto il tempo per postare 2/3 foto, in quanto ritornato dal Molise il mio PC era in fumo (lo avevo scritto nel mio post di ritorno), poi mi sono trasferito a mare, e tempo per un post che contenesse foto non ne ho mai avuto . . . fino ad adesso!
Ecco qualche ricordo del borgo antico
CAMPOBASSO






Spero vi piacciano!

domenica 7 giugno 2009

Federer vs Soderling in streaming (French Open 2009)

Oggi grande finale di tennis. A Parigi, finale del Roland Garros, Federer, in assenza del "nemico" Nadal, può aggiudicarsi il torneo ed eguagliare il record di Pete Sampras di 14 Slam vinti.
Per chi non ha la possibilità di vederlo sui canali tradizionali, vi do' due link molto utili ;-)

LINK 1

LINK 2


venerdì 29 maggio 2009

I enjoy . . . son tornato da Campobasso ! ! !




Ah, come sono felice!


Sono tornato da questo breve blitz a Campobasso! Potevo postare un paio di foto del borgo antico, ma voglio fare un resoconto di questo vieggio!
Sono tornato ieri sera: il cellulare non mi funzionava più (poi ha deciso di uscire dal coma), il modem l'ho trovato rotto, la scheda madre del PC è andata (come modem), e io oggi ho 38° di febbre.
Bhe direi che tutto sommato è andata bene . . . o no! ! !

#@*@#@#**#*@@#*#*@*


P.S.
mi sto trasferendo a mare ! ! !

martedì 26 maggio 2009

Io vado . . .


E' qualche giorno che non aggiornavo il blog!
Ne approfitto per dirvi che domani parto. Me ne vado a Campobasso ! ! !
Ci vediamo tra qualche giorno, forse, ma forse, giusto il tempo necessario per dirvi che mi sto trasferendo a mare (quest'anno con grave ritardo!!!)
Ciao e auguratemi Buon Viaggio!

sabato 23 maggio 2009

PC vs MAC

Ormai è una lotta vera tra chi crede che sia meglio il PC, e chi invece non farebbe mai uno sgarbo alla mela abbandonando il proprio MAC.
Ma se a fare la lotta fossero proprio le due macchine, in vero stile Transformers ?
Vediamo questo 1° round ! ! !

giovedì 14 maggio 2009

PAPAYA DANCE - TORMENTONE DELL'ESTATE

Dopo essere stato il fautore del rinnovamento del blog di Alessio, e lasciando a lui l'onore di lanciare la PAPAYA DANCE, non posso esimermi dal fare lo stesso, e faccio anche io un post dedicato al papaia . . . ehm alla PAPAYA DANCE, sperando che diventi veramente il tormentone dell'estate.
Ho scoperto questo magnifico tormentone vedendo su LA7 il programma Victor Victoria di Victoria Cabello, in cui fa ballare tutti i suoi ospiti e anche la gente in mezzo alla strada, e in più si possono anche inviare i propri video (ehm . . . io non so nulla di niente).



Per chi volesse il solo MP3 . . . basta chiedere ! ! ! Cliccate <qui>
E adesso basta chiacchiere.
One . . . Two . . . Three . . . and DANCE . . . PAPAYA

N.B. Questo post lo possono veramente apprezzare solo pochi ING di UNILE !!!

lunedì 11 maggio 2009

Partly free - parzialmente libero -

Diversi giorni fa è uscita la speciale classifica sulla libertà d'espressione. L'Italia, che già l' anno scorso era ferma alla posizione 74, si ritrova adesso ancora più giù. Il verdetto arriva dall' ultimo rapporto di "Freedom House", centro studi statunitense. La nostra attuale collocazione? Siamo settantottesimi (78), quattro posti più in giù dell' anno scorso, superati da decine di altre nazioni (tra cui molte dell' ex blocco comunista), dalla Namibia e dallo Botswana, e ormai a pari merito con la Mongolia o la Bulgaria. E in più ci hanno declassati per la prima volta da Paese "libero" (free) a "parzialmente libero" (partly free). Siamo l'unico caso nell' Europa occidentale.

Guardate che tristezza questa mappa. Siamo l'unico paese "occidentale" ad essere di colore giallo. Una tristezza ! ! !
Se questo non vi lascia scioccati, bhè allora ecco spiegato perchè stiamo così inguaiati, e ponetevi delle domande ! ! !
Ma come può essere successo? Si potrebbe chidere qualcuno un po' "stranito" (io un paio di spegazioni le avrei). Forse perchè succedono ancora cose come questa? Abbiate pazienza e ascoltate tutto.



O forse (sarebbe meglio dire anche al posto di forse) perchè si millanta sempre, soltato e comunque, che una certa informazione spari a zero cattiverie verso una sola persona per farle del male? Mi riferisco naturalmente a "papi" che dice che tutto l'ambaradan delle candidate-veline sia stata opera della suddetta informazione. Invece i fatti sono altri, ma la gente non lo sa ! ! ! Naturalmente è tutto documentabile sfogliando i quotidiani di quei fatidici giorni. Bhè insomma ascoltate pure qua (sempre che non lo abbiate già fatto).



Partly free

domenica 10 maggio 2009

MAMMA

Auguri a tutte le mamme . . .



e in particolare alla mia di mamma !

venerdì 8 maggio 2009

Il lavoro più bello del mondo


Cerchi lavoro?
Bhe peccato. Quest'anno il lavoro più bello del mondo lo hanno già assegnato, dovrai rifare le selezioni il prossimo anno, però occhio quest'anno si sono presentati in 35000 e ha vinto Ben Southa un britannico.
Ah già, vi starete chiedendo qual'è questo lavoro, in che consiste e anche la paga.
Il lavoro è di fare per sei mesi il guardiano dell' isola australiana di Hamilton, in piena barriera corallina.


Il povero lavoratore, dovra’ vivere in una casa, immersa tra le palme, con tre camere da letto. Qui, il nostro caro Ben, dovra’ dare da mangiare alle tartarughe, osservare le balene, aggiornare la situazione dell’isola su un blog, con tanto di fotografie. Ma solamente una volta a settimana. Tempo di lavoro stimato? 12 ore di lavoro al mese! "Vabbè, ma allora non mi daranno 'na lira" direte voi. Sbagliato! Ti pagano, e profumatamente, circa 70000 € ! ! ! Ma allora dove sta la fregatura? Da nessuna parte, il lavoro è stato pensato, su scala mondiale e a livello di marketing, per far conoscere al mondo il Queensland e quindi invogliare i turisti a farsi un bel viaggetto.

Certo che crogiolarsi al sole in mezzo alla barriera corallina, ogni tanto girarsi dall'altra parte (altrimenti ci si scotta), e essere pagati . . . bhè penso che che anche per i più sfaticati questo lavoro andava bene.

'Na fatia . . .

lunedì 4 maggio 2009

AnimeDB ha chiuso ! ! !


Circa un mesetto fa il Sito di streaming più famoso e ricco di contenuti, AnimeDB, ha incominciato ad essere irragiungibile. Le prime notizie erano che i server che ospitavano il Portale erano stati danneggiati irrimediabilmente a causa dell’enorme mole di Traffico a cui era sottoposto ogni giorno il sito, e che si stava cercando di ripristinare i vari Server, e inoltre si stava anche effettuando anche un’importante migrazione del Forum verso la PiattaForma VBullettin.

Oggi invece apprendo che AnimeDB ha chiuso definitivamente il suo Portale.

Il motivo di questa chiusura sembra poter essere addebitato alla Fapav (Federazione Italiana AntiPirateria) la quale effettuando pressioni verso il Portale lo ha spinto verso le chiusura definitiva.

E’ una notizia questa che getterà nello sconforto Migliaia e Migliaia di utenti che ogni giorno affollavano il popolare Sito di Streaming, purtroppo non è l’unico sito di Streaming ad essere sparito dal Web, negli ultimi Tempi è battaglia aperta contro le Grandi Multinazionali del Settore Audio/Visivo che cercano in ogni modo di chiudere ogni sito di Streaming presente nel Web.

Un’altro pezzo di Internet Libero che se ne Va!

Da quando AnimeDb non funziona Più migliaia di Utenti del Noto Portale di Streaming (anche io) sono alla ricerca disperata di valide alternative dove poter continuare a visionare Film, TeleFilm, Anime, Spettacoli teatrali, Ecc in Streaming.

Vi lascio a questa corposa lista di Alternative ad AnimeDB (di cui io ne conoscevo 4/5, ma ne utilizzo solo un paio):
  • StreamShare
  • Mondo Warez
  • WebAnime
  • You…& Us
  • LinkStreaming
  • Techissimo Streaming
  • DDL Fantasy
  • Millenium2000
  • Italia Film in streaming
  • Italia Streaming.com
  • AnimeOnline
  • Italia Streaming.net
  • TVdream
  • Vedogratis
  • Download Zone Forum
  • FilmPerTutti
  • SerieTV-Film
  • BestOfWeb
  • Italia Serie
  • Tv-live
  • Media Streaming Solution
  • Stream and Dream
  • Tv Streaming
  • NonDireMaiVideo
  • Lambda Streaming
  • PlayFantasy
  • Film Segnalalo
  • Film Tv Radio
  • Utelio
  • FirstTV
  • ItalianFreeFilm
  • Film-gratis
  • Crazy Up
  • C2asr Streaming
  • Tanto è un tasto!
  • FilmGratuiti
  • Anime TV
  • Omnia Streaming
  • Jeth
  • Nabolister
  • StreamItalia
  • Cine1
  • FilmInStreaming
  • Mistero.it
  • FilmNelWeb
  • CiaoGiffoni
  • ItaliaFilm
  • SharingFreeLive
  • StreamingFilm
  • GuardaFilm
  • AVIStreaming
  • Tamarro Pazzo
  • La Videoteca
  • Play J
  • Europa Film Treasures
  • Cinema sotto le stelle
  • Filmissimo
  • TuttoGratuito
  • MegaTV
  • Atunn
  • CiakPopCorn
  • FilmChePassione
  • RevolutionForum
  • Hynco
  • WorldStreaming


  • INFO: BlogInfo360

    Risultati Sondaggio

    Il sondaggio su quale pubblicità fosse la piu bella (tra quelle proposte naturalmente) è finito!
    Se qualcuno non si ricorda di cosa stia parlando, o è la prima volta che viene su questo blog ed è semplicemente curioso, allora clicchi <qui>
    Il risultato è schiacciate:
    Intimissimi: 10 voti (52%)
    Lemonsoda: 6 voti (31%)
    Roberta: 3 voti (15%)
    :-)))

    mercoledì 29 aprile 2009

    Andy Warhol ? NO ! Andy Uallera

    Finalmente parliamo d'arte!
    Di Andy Warhol si sa praticamente tutto, fu figura predominante del movimento pop art americano. La sua arte, che portava gli scaffali di un supermercato all'interno di un museo o di una mostra d'arte, era una provocazione nemmeno troppo velata: secondo uno dei più grandi esponenti della pop art l'arte doveva essere consumata come un qualsiasi altro prodotto commerciale.
    Ma oggi parliamo di Andy Uallera che fa una pittura di matrice informale, gestuale, senza l'uso delle mani.
    Bhè, inutile parlare. Guardate il filmato by Gialappa's Band, e capirete. Con finale completamente improvvisato e quindi a sorpresa . . . per tutti ! ! !

    CALENDARIO DI PIZZICA 2009

    PROGRAMMA DELLE SERATE DI PIZZICA 2009

    MAGGIO

    VEN 01.5.09 Ugento ANIME BIANCHE(stella grande) ore 20.30....\\ Bisceglie piazz. V.emanuele ALLABUA ore 20.30...
    SAB 02.5.09 Galatina OFFICINA ZOE' ore 21...\\ Monteroni al evening club MASCARIMIRI , CRIFIU ore 21.30,10 euro ingresso ...
    MER 06.5.09 Montorio verones (vr) I CALANTI ore 21.30...
    VEN 08.5.09 Sannicola LUNA TARANTA ore 21...
    SAB 09.5.09 Acquarica del capo OFFICINA ZOE' ore 20.30...\\ Felline TRIBAL SAUND SALENTINO ore 21...
    DOM 10.5.09 Maglie festa San Nicola I SCIANARI ore 22...
    SAB 23.5.09 Sannicola Madonna della consolazione S.P. Sannicola Neviano LU RUSCIU NOSCIU ore 21...\\ Ostuni masseria montealbano ARCUEVI Festa privata...

    SAB 30.5.09 Alezio LUNA TARANTA ore 21..\\ Lissone(MI) centro sportivo le piscine ALLABUA ore 22....\Pisa OFFICINA ZOE' ore 20...


    GIUGNO

    SAB 13.6.09 Parabita LU RUSCIU NOSCIU ore 21...

    SAB-20.6.09 Frigole borgo piave PIAZ.Ugo ferdinando ALLABUA ore 22...

    LUN 22.6.09 Melissano LU RUSCIU NOSCIU ore 21...

    SAB 27.6.09 Surbo LU RUSCIU NOSCIU...

    LUN 29.6.09 Sannicola festa s.pietro e paolo I CALANTI...

    LUGLIO

    VEN 10.7.09 Merine sagra te lu ranu ALLABUA...

    SAB 11.7.09 Merine sagra te lu ranuI CALANTI ore 21.30...

    DOM 12.7.09 Merine sagra de lu ranu SCIANARI ore 22...

    GIO 16.7.09 Carmiano ALLABUA...

    VEN-17-07-09 Tuglie via trieste ALLABUA ore 22...\\ Matino festa madonna del Carmine TAMBURELLISTI TORRE PADULI ore 21...

    SAB-18-07-09 Alliste I CALANTI ore21.30...

    SAB-25-07-09 Santa cesaria ANTONIO AMATO ore 22...

    DOM-26-07-09 Marina di mancaversa Taviano feste S.ANNA, ALLABUA ore 22...\\Alezio AMICI DELLA TARANTA sagrato della chiesa madonna della lizza ore 22...


    AGOSTO

    SAB-01-08-09 Gallipoli sagra della frisella GLI AMICI DELLA TARANTA pres. chiesa s. Gerardo Maiella ore...\\ Lapura (CB) KAMAFEI...

    DOM-02-08-09 Alezio ANTONIO AMATO ore 22...

    MAR-04-08-09 Melendugno ALLABUA ore 23.30, I SCIANARI ore 22...\\Taurisano girobanda ore 21...
    MER 05.08.09 Acquarica del capo Piazz. dell'amicizia I CALANTI ore 21.30...

    GIO 06.8.09 Melissano sagra dellu purpu ALLABUA ore23.30...

    VEN-07-08-09 Surbo ALLABUA ore 23...

    SAB-o8-08-09 Struda' sagra della trippa ALLABUA...\\ Lapura (CB) KAMAFEI...

    DOM-09-08-09 Sannicola sagra dei sapori locali ARIA FRISCA - MASCARIMIRI'...\\ San foca sagra del pesce I SCIANARI ore 22.30...

    LUN-10-08-09 Martinsicuro (TE) KAMAFEI...\\Torre suda marina di racale ALLABUA...

    VEN-14-08-09 Ugento N.D.P ARCUEVI ore 22.. ANTONIO AMATO ore 23..CALANTI ore 23.. KAMAFEI ore 23...

    SAB-15-08-09 Gallipoli lungo mare galilei I CALANTI ore 22...

    DOM 16.08.09 Torre dell'orso I SCIANARI ore 22...

    LUN-17-08-09 Torre dell'orso N.D.P ALLABUA ore 22.30...

    VEN-21-08-09 Scorrano I CALANTI ore 21.30...

    SAB 29.08.09 Caprarica di lecce I SCIANARI ore22.30...\\Montesano ANTONIO AMATO ANSAMBLE ore 22...


    SETTENBRE


    SAB 12.09.09 Cesano boscone (MI) ICALANTI ore 21...

    DOM 13.09.09 Cesano boscone (MI) I CALANTI ore 21...

    MAR-15-9-09 Matino ALLABUA ore 21 circa via Roma ...


    Per eventuali cambiamenti di programma non sono responsabile!
    P.S. Non sono tutte le serate, ma quelle al momento già in programma.

    martedì 28 aprile 2009

    Risultati sondaggio Finale Champions

    Il sondaggio che vi chiedeva di votare quale squadra andava in finale di Champions League, che si svolgerà a Roma, tra Barcellona, Arsenal, Chelsea, Manchester Utd è finito.

    Purtoppo non mi siete stati di grande aiuto in quanto i risultati finali sono stati:
    Barcellona: 7 voti (50%)
    Chelsea: 6 voti (42%)
    Manchester Utd.: 6 Voti (42%)
    Arsenal: 5 voti (35%)
    Come si vede non c'è un risultato estremamamente favorevole per nessuna squadra, ma è tutto fin troppo equilibrato, pure troppo ! ! !
    Vabbè non fa niente.

    :-|

    A U G U R I * A U G U R I * A U G U R I



    Potrei scrivere cose come questa:
    I compleanni sono giorni speciali. Chiudiamo un capitolo della nostra vita e ne apriamo un altro. Non conta quanti ne compiamo ma come sono. Buon compleanno!

    oppure:
    In questo giorno interamente dedicato a te, ti auguro di vivere infiniti attimi di felicità circondato dall'affetto delle persone che ami! Buon compleanno!

    Che sono frasi belle, vere, ma spudoratamente copiate e quindi costruite, non completamente sincere.
    Allora faccio a modo mio e ti auguro veramente, siceramente e profodamante:
    TANTI AUGURI x i tuoi 30 ANNI

    lunedì 27 aprile 2009

    Cluster Maps

    Il 19 aprile scorso, il sito Cluster Maps, mi ha avvisato che, essendo passato un anno dall'attivazione del servizio, e essendo la mia mappa piena di puntini rossi, mi resettavano il tutto ridandomi di nuovo il mondo pulito pulito. Infatti se si va a controllare in basso a sinistra, si noterà che la mappa è quasi tutta pulita e che si sta rincominciando a riempire in base agli IP che visitano il mio sito.
    Però a me piaceva com'era prima, tutto pieno di puntini rossi.
    Andando sul sito di Cluster Maps, ho attivato la funzione full per vedere, solo in quella schermata, tutti i luoghi da dove mi hanno visitato. E questo è il risultato.


    Che bello ! ! !

    domenica 26 aprile 2009

    Spot

    L'altro giorno ero all'università con i miei amici. Stavamo studiando, veramente e dopo un bel po' ci siamo presi 5/10 minuti di pausa. Parlando del più e del meno, è uscito fuori un argomento di un certo livello culturale.

    La nuova pubblicità Intimissimi ! ! !

    Bene oggi voglio aprire un secondo sondaggio in cui vi chiedo di votare la pubblicità più bella tra quelle che vi propongo qua sotto, e che per un motivo o per un altro motivo ci sono piaciute tutte.
    Le pubblicità sono nell'ordine:
    1) Roberta
    2) Lemonsoda
    3) Intimissimi


    Vi chiedo di votare senza farvi prendere dall'emozione della pubblicità ultima arrivata sugli schermi, e in più vi chiedo, sempre se vi va, di spiegare nei commenti anche il perchè della scelta (mi raccomado alla decenza altrimenti dovrò cancellare i vostri commenti)

    Se dovessi essermi dimenticato qualche bel spot, bhè ricordatemelo!!!
    Buon Divertimento





    Passate parola

    sabato 25 aprile 2009

    25 Aprile

    Shema’
    [Ascolta]

    Voi che vivete sicuri
    Nelle vostre tiepide case
    Voi che trovate tornando a sera
    Il cibo caldo e visi amici:
    Considerate se questo è un uomo,
    Che lavora nel fango
    Che non conosce pace
    Che lotta per mezzo pane
    Che muore per un sì o per un no.
    Considerate se questa è una donna,
    Senza capelli e senza nome
    Senza più forza di ricordare
    Vuoti gli occhi e freddo il grembo
    Come una rana d’inverno.
    Meditate che questo è stato:
    Vi comando queste parole.
    Scolpitele nel vostro cuore
    Stando in casa andando per via,
    Coricandovi alzandovi:
    Ripetetele ai vostri figli.
    O vi si sfaccia la casa,
    La malattia vi impedisca,
    I vostri nati torcano il viso da voi.

    Primo Levi


    venerdì 24 aprile 2009

    EINSTEIN

    Mi sono dato alle letture leggere!


    Avevo in mente di leggere questo libro da un bel po', però non posso dire che sia la cosa più invitante, anche perchè quando lo apri e si va nella parte della Teoria Della Relatività, lo vedi pieno zeppo di formule matematiche, integrali, gradienti, e chi più ne ha più ne metta. E dopo aver passato la giornata a studiare proprio quella roba lì, arrivi ad averne la nausea.

    Ma adesso mi sono deciso.

    Sto leggendo la prima parte (Come io vedo il Mondo), che è un insieme di pensieri, alcuni pure piuttosto brevi, e ti apre il mondo all'uomo Einstein che ha grande senso, e impegno civile, ed è preoccupato per l'umanità. Bhè devo dire, davvero interessante.
    Quando poi arriverò alla parte scientifica, vedrò se me la studierò per bene, o prenderò tutto per assiomatico e cercherò solo di capire la teoria della Teoria della relatività (però, bel gioco di parole).

    Questo libro sta nella mia "libreria" da tempo immemore (come si può immaginare da una grafica non al passo coi tempi), infatti è stato stampato nel '88. Non so se a casa mia qualcuno lo ha mai letto!!!

    Tuffo . . .

    Siamo in Lituania. Questo ragazzo completamente ubriaco vuole fare il figo.Mostra i muscoli e si vuole tuffare nel lago ghiacciato, ma essendo sbronzo non si accorge che è completamente ghiacciato e . . . prende 'na tranvata



    Fortunatamente non si è fatto niente.

    Il tizio che riprende, e che si scompiscia dalle risate mi fa "morire"

    mercoledì 22 aprile 2009

    Queen Bohemian Rhapsody Old School Computer Remix

    Una incredibile Bohemian Rapsody dei Queen suonata con hardware da rottamare anni '70.
    Il video, che spopola su YouTube, è stato realizzato usando un Atari 800XL come pianoforte, un Texas Instruments TI-99/4A come chitarra solista, un floppy disk da 8" come basso, uno scanner HP ScanJet 3C per le parti vocali.

    Il risultato è davvero sorprendente!!!



    GENIALE

    lunedì 20 aprile 2009

    Non do neanche un euro

    Se avete tempo leggete questa lettera di Giacomo di Girolamo, un cittadino di Marsala che, con questo sfogo ha dato vita a vari gruppi di discussione su Facebook facendo il record di letture e commenti. La lettera è apparsa anche sul quotidiano nazionale Repubblica:
    “Di solito si sbandiera il contrario, senza il pudore che la carità richiede. Ma io ho deciso. Non telefonerò a nessun numero che mi sottrarrà due euro dal mio conto telefonico, non manderò nessun sms al costo di un euro. Non partiranno bonifici, né versamenti alle poste. Non ho posti letto da offrire, case al mare da destinare a famigliole bisognose, né vecchi vestiti, peraltro ormai passati di moda.

    Ho resistito agli appelli dei vip, ai minuti di silenzio dei calciatori, alle testimonianze dei politici, al pianto in diretta del premier. Non mi hanno impressionato i palinsesti travolti, le dirette no – stop, le scritte in sovrimpressione durante gli show della sera. Non do un euro. E credo che questo sia il più grande gesto di civiltà, che in questo momento, da italiano, io possa fare.

    Non do un euro perché è la beneficienza che rovina questo Paese, lo stereotipo dell’italiano generoso, del popolo pasticcione che ne combina di cotte e di crude, e poi però sa farsi perdonare tutto con questi slanci nei momenti delle tragedie. Ecco, io sono stanco di questa Italia. Non voglio che si perdoni più nulla. La generosità, purtroppo, la beneficienza, fa da pretesto. Siamo ancora lì, fermi sull’orlo del pozzo di Alfredino, a vedere come va a finire, stringendoci l’uno con l’altro. Soffriamo (e offriamo) una compassione autentica. Ma non ci siamo mossi di un centimetro.

    Eppure penso che le tragedie, tutte, possano essere prevenute. I pozzi coperti. Le responsabilità accertate. I danni riparati in poco tempo. Non do una lira, perché pago già le tasse. E sono tante. E in queste tasse ci sono già dentro i soldi per la ricostruzione, per gli aiuti, per la protezione civile. Che vengono sempre spesi per fare altro. E quindi ogni volta la Protezione Civile chiede soldi agli italiani. E io dico no. Si rivolgano invece ai tanti eccellenti evasori che attraversano l’economia del nostro Paese.

    E nelle mie tasse c’è previsto anche il pagamento di tribunali che dovrebbero accertare chi specula sulla sicurezza degli edifici, e dovrebbero farlo prima che succedano le catastrofi. Con le mie tasse pago anche una classe politica, tutta, ad ogni livello, che non riesce a fare nulla, ma proprio nulla, che non sia passerella.

    C’è andato pure il presidente della Regione Siciliana, Lombardo, a visitare i posti terremotati. In un viaggio pagato – come tutti gli altri – da noi contribuenti. Ma a fare cosa? Ce n’era proprio bisogno? Avrei potuto anche scucirlo, un euro, forse due. Poi Berlusconi ha parlato di “new town” e io ho pensato a Milano 2 , al lago dei cigni, e al neologismo: “new town”. Dove l’ha preso? Dove l’ha letto? Da quanto tempo l’aveva in mente?

    Il tempo del dolore non può essere scandito dal silenzio, ma tutto deve essere masticato, riprodotto, ad uso e consumo degli spettatori. Ecco come nasce “new town”. E’ un brand. Come la gomma del ponte.

    Avrei potuto scucirlo qualche centesimo. Poi ho visto addirittura Schifani, nei posti del terremoto. Il Presidente del Senato dice che “in questo momento serve l’unità di tutta la politica”. Evviva. Ma io non sto con voi, perché io non sono come voi, io lavoro, non campo di politica, alle spalle della comunità. E poi mentre voi, voi tutti, avete responsabilità su quello che è successo, perché governate con diverse forme - da generazioni - gli italiani e il suolo che calpestano, io non ho colpa di nulla. Anzi, io sono per la giustizia. Voi siete per una solidarietà che copra le amnesie di una giustizia che non c’è.

    Io non lo do, l’euro. Perché mi sono ricordato che mia madre, che ha servito lo Stato 40 anni, prende di pensione in un anno quasi quanto Schifani guadagna in un mese. E allora perché io devo uscire questo euro? Per compensare cosa? A proposito. Quando ci fu il Belice i miei lo sentirono eccome quel terremoto. E diedero un po’ dei loro risparmi alle popolazioni terremotate.

    Poi ci fu l’Irpinia. E anche lì i miei fecero il bravo e simbolico versamento su conto corrente postale. Per la ricostruzione. E sappiamo tutti come è andata. Dopo l’Irpinia ci fu l’Umbria, e San Giuliano, e di fronte lo strazio della scuola caduta sui bambini non puoi restare indifferente.

    Ma ora basta. A che servono gli aiuti se poi si continua a fare sempre come prima? Hanno scoperto, dei bravi giornalisti (ecco come spendere bene un euro: comprando un giornale scritto da bravi giornalisti) che una delle scuole crollate a L’Aquila in realtà era un albergo, che un tratto di penna di un funzionario compiacente aveva trasformato in edificio scolastico, nonostante non ci fossero assolutamente i minimi requisiti di sicurezza per farlo.

    Ecco, nella nostra città, Marsala, c’è una scuola, la più popolosa, l’Istituto Tecnico Commerciale, che da 30 anni sta in un edificio che è un albergo trasformato in scuola. Nessun criterio di sicurezza rispettato, un edificio di cartapesta, 600 alunni. La Provincia ha speso quasi 7 milioni di euro d’affitto fino ad ora, per quella scuola, dove – per dirne una – nella palestra lo scorso Ottobre è caduto con lo scirocco (lo scirocco!! Non il terremoto! Lo scirocco! C’è una scala Mercalli per lo scirocco? O ce la dobbiamo inventare?) il controsoffitto in amianto.

    Ecco, in quei milioni di euro c’è, annegato, con gli altri, anche l’euro della mia vergogna per una classe politica che non sa decidere nulla, se non come arricchirsi senza ritegno e fare arricchire per tornaconto. Stavo per digitarlo, l’sms della coscienza a posto, poi al Tg1 hanno sottolineato gli eccezionali ascolti del giorno prima durante la diretta sul terremoto. E siccome quel servizio pubblico lo pago io, con il canone, ho capito che già era qualcosa se non chiedevo il rimborso del canone per quella bestialità che avevano detto.

    Io non do una lira per i paesi terremotati. E non ne voglio se qualcosa succede a me. Voglio solo uno Stato efficiente, dove non comandino i furbi. E siccome so già che così non sarà, penso anche che il terremoto è il gratta e vinci di chi fa politica. Ora tutti hanno l’alibi per non parlare d’altro, ora nessuno potrà criticare il governo o la maggioranza (tutta, anche quella che sta all’opposizione) perché c’è il terremoto. Come l’11 Settembre, il terremoto e l’Abruzzo saranno il paravento per giustificare tutto.

    Ci sono migliaia di sprechi di risorse in questo paese, ogni giorno. Se solo volesse davvero, lo Stato saprebbe come risparmiare per aiutare gli sfollati: congelando gli stipendi dei politici per un anno, o quelli dei super manager, accorpando le prossime elezioni europee al referendum. Sono le prime cose che mi vengono in mente. E ogni nuova cosa che penso mi monta sempre più rabbia.

    Io non do una lira. E do il più grande aiuto possibile. La mia rabbia, il mio sdegno. Perché rivendico in questi giorni difficili il mio diritto di italiano di avere una casa sicura. E mi nasce un rabbia dentro che diventa pianto, quando sento dire “in Giappone non sarebbe successo”, come se i giapponesi hanno scoperto una cosa nuova, come se il know how del Sol Levante fosse solo un’ esclusiva loro. Ogni studente di ingegneria fresco di laurea sa come si fanno le costruzioni. Glielo fanno dimenticare all’atto pratico.

    E io piango di rabbia perché a morire sono sempre i poveracci, e nel frastuono della televisione non c’è neanche un poeta grande come Pasolini a dirci come stanno le cose, a raccogliere il dolore degli ultimi. Li hanno uccisi tutti, i poeti, in questo paese, o li hanno fatti morire di noia. Ma io, qui, oggi, mi sento italiano, povero tra i poveri e rivendico il diritto di dire quello che penso. “Come la natura quando muove la terra, d’altronde”.
    Cosa ne pensate?

    venerdì 17 aprile 2009

    Sondaggio

    Come potete vedere qui accanto c'è un sondaggio che scade il 4 maggio. La domanda è semplice ed è possibile dare risposte multiple. Vediamo se siete bravi e se magari mi convincete a giocarmi le squadre che andranno a giocarsi la finale a ROMA.



    Rispondete in tanti.

    :-)))))))))

    domenica 12 aprile 2009

    AUGURI A TUTTI

    Happy Easter Joyeuses Paques Frohe Ostern

    Feliz Pascua Boa Pascoa Kalo Paska

    Zalig Paasfeest Schastilvoi Paschi Srecan Uskrs

    Sretan Uskrs Fouai Hwo Gie Quai Le Ei-Foss’h Mubarak

    Vesele Vanoce Frohe Ostern

    Buona Pasqua

    Souk San Van Easter Sreken Veligden

    Giad Pàsk A fraylekhn Pesah

    giovedì 9 aprile 2009

    Casa dolce Casa

    Questo post serve solo per far sapere in giro che sono ritornato da Napoli e che adesso mi trovo a casa mia. Questo significa che devo riprendere a studiare; UFFA ! ! !


    CIAO
    :-))))))))))))))))

    sabato 4 aprile 2009

    Napule è

    Bhè, ora posso finalmente tirare un sospiro di sollievo (facciamo mezzo, così per scaramanzia)!
    E adesso mi posso quasi godere questi giorni a Napoli.

    mercoledì 25 marzo 2009

    Dance !!!

    Questo tipo durante una partita a tennis tavolo, comunemente detto ping pong, che sta perdendo malamente per 10-0, riesce a strappare il punto della bandiera all'avversario e si lascia andare ad un ballo sfrenato. Il dubbio di questo video è il solito: realtà o pura montatura?
    Comunque appena ho visto questo "ballerino" esibirsi, soprattutto quando urla verso il 56esimo secondo, subito mi è venuto in mente una persona (di chi parlo?) che proprio oggi ci ha reso partecipi del suo talento e ha emesso dei versacci similari.

    sabato 21 marzo 2009

    Roma vs Juventus in streaming

    Allora ecco come da richiesta il link per tutti quelli che vogliono vedersi la partita Roma - Juventus in streaming gratis e non hanno Sky, Mediaset Premium o altre piattaforme di cui non mi interessa niente! Naturalmente adesso non so dire in che linga sia la telecronaca!

    ROMA vs JUVENTUS

    mercoledì 18 marzo 2009

    Ritorna l'Onda, ritornano le cariche della polizia

    Riparte l’Onda e sono guai. Gli studenti sono scesi in piazza in occasione della manifestazione indetta dalla Cgil contro la crisi e i provvedimenti del Governo in merito alle scelte sulla conoscenza, contro i tagli e gli ultimi provvedimenti per i precari della scuola.

    A chi credeva che l’Onda si fosse fermata si sbagliava. Nonostante un paio di mesi in cui i movimenti hanno attuato forme di protesta diverse dalla manifestazione pubblica e quindi l’attenzione mediatica si era affievolita, ecco che la manifestazione indetta dalla Cgil è stata l’occasione adatta per far vedere a tutti cosa gli studenti (o una parte di essi) pensano della riforma Gelmini e della situazione scuola.

    Tantissimi gli studenti, e non solo, in piazza in tutta Italia, ma l’attenzione si è velocemente spostata alla Sapienza di Roma dove per tutta la mattinata sono continuati gli scontri tra poliziotti e studenti; scontri alimentati dalla nuova legge che regolamenta i cortei nella capitale e prevede dei percorsi obbligatori in cui poter manifestare. Regole che, sottolineò il sindaco di Roma Alemanno, valgono anche per chi non ha firmato il Protocollo, come nei casi, appunto, dei movimenti studenteschi.

    Lo striscione dietro cui ha sfilato il corteo all’interno della facoltà romana recitava “Sciopero in Onda, libertà in movimento” e ad attenderlo c’erano gli agenti in tenuta antisommossa. Gli scontri sono cominciati quando il corteo ha cercato di oltrepassare il cordone di Forze dell’Ordine e questi hanno caricato per allegerire. Sono state diverse le cariche della Polizia, per evitare che il corteo si spingesse troppo in là.

    A quel punto è cominciata la risposta degli studenti che hanno cominciato un lancio di oggetti e soprattutto di “scarpe”. Una protesta ormai divenuta famosa grazie a Muntazer Al Zeidi, il giornalista irakeno che ha usato questa forma di protesta contro Bush (beccandosi tre anni di carcere). Gli studenti senza distinzione tra sigle destra e sinistra hanno accusato le forze dell’Ordine di sequestro di persona.

    Il sindaco Alemanno messo al corrente della situazione ha commentato: “È stato appena firmato un protocollo in prefettura per evitare la proliferazione delle manifestazioni: non possiamo ricominciare con cortei di due-tre-quattrocento persone che si muovono per la città. C’è un impegno di tutta la città ad avere delle regole, rispettiamo il diritto a manifestare ma entro delle regole”, ma i ragazzi non ci stanno e criticano la setssa Cgil, rea di averlo firmato quel protocollo (AGGIORNAMENTO: il presidente del direttivo regionale del Lazio della Flc-Cgil Franco Gallerano dice: "Il protocollo d’intesa sui cortei a Roma, firmato anche dalla Cgil, serviva per poter creare un tavolo di discussione che riducesse il disagio della città e aiutasse i cittadini, ma se viene utilizzato per massacrare gli studenti non serve più a nulla e può anche essere stracciato" e continua dicendo che "il protocollo deve tornare ciò per cui è nato: un’intesa per limitare i danni alla città, non lo strumento per il primo questurino che decide di caricare i manifestanti" - fonte Ansa).




    FONTE: AgoraVox

    martedì 17 marzo 2009

    Naruto Shippuden: Archivio medico segreto di Kabuto

    Altro brevissimo post molto interessante su Naruto.
    Oggi a parlare è Kabuto, che ci spiega i trasferimenti di corpo in corpo di Orochimaru, di come desiderasse quello di Itachi Uchiha, ma fallì, optando poi per Sasuke.
    Bhè in pratica ve l'ho raccontato io questo video, ma guardatelo perchè è interessante . . .



    :-))))

    lunedì 16 marzo 2009

    WiMAX Struggles to Find a Foothold in Western Europe

    Will WiMAX become an orphan technology? Has the big push from 3G in the last two years and the prospect of 4G pushed WiMAX to the margins? As we saw in the first installment of this multi-part series, which covered the UK and Ireland, WiMAX is indeed in a difficult position, at least in the developed world. It will be a different story when we turn to Eastern Europe (next), Africa, and the Far East in future installments. But in the rest of Western Europe, which we explore here, the picture is much as in the UK and Ireland. “I think the industry is just looking somewhere else right now, it’s not looking at WiMAX,” says Emma Mohr-McClune, German-based principal analyst for wireless services in Europe at Current Analysis, a U.S. firm. “There are plenty of examples in our industry of great technologies, which didn’t get the support in time to make it into the mass market and I have a feeling that’s what’s going to happen [with WiMAX].” The reasons are simple. Established service providers are committed to 3G network solutions based on legacy GSM technology—which means High-Speed Downlink Packet Access (HSDPA), and in the future, LTE (Long Term Evolution).
    Beaten to the punch
    After five years of deployments, HSDPA is a mature technology in Europe. Urban and suburban areas of most countries are saturated with coverage. Networks deliver theoretical peak download throughput of 3.6 megabits per second (Mbps), even when the device is mobile. Many users are deciding they don’t need anything more. Mohr-McClune guesstimates the percentage of the Western European population left uncovered by 3G at 10%. “And as you go north, penetration gets better and better. There’s just not much of a business case for WiMAX.” Meanwhile, WiMAX lacks standardization, device compatibility, and “increasingly, a clear roadmap,” she contends. While it has a theoretical head start over cellular technologies in wireless broadband, the cellular technologies are catching up. “Why would [cellular providers] go with a whole new technology when their legacy technology is continuing to evolve, and getting very fast? The faster cellular networks get, the less incentive there is for them to go with a different technology.” This may be an excessively mobile-centric perspective, though. Howard Wilcox, a senior analyst at UK-based Juniper Research, doesn’t see WiMAX competing head to head with 3G—or at least not yet. “I think if you talk to a selection of WiMAX and 3G operators, they would say that they are not competing with each other, that they view it as more complementary than competitive,” Wilcox says. “I think it’s horses for courses.” In other words, what’s suitable for some isn’t necessarily suitable for all. WiMAX, he suggests, could still find a market among users, even in urban centers, who need higher-speed connectivity while mobile than they can get from 3G—architects who need to transmit large blueprint files, for example.
    Staying put
    For now, though, WiMAX competes primarily in the fixed wireless access space, with some providers offering nomadic service—the same modem you use to get access at the office or at home, also gives you access anywhere else within the provider’s coverage area. Even there, WiMAX does not have an easy time. In most markets, DSL providers can and do compete hard on price and service levels, notes analyst Cintia Garza, team leader of the WiMAXCounts program at Maravedis Inc., a research firm focused on WiMAX. In France, for example, DSL providers offer triple-play packages that include Internet access starting at €30 a month, while WiMAX providers offer relatively low-speed connectivity (1 to 2 Mbps) for a higher price, €55. So WiMAX, to this point, has been confined mainly to supplementing wireline service to reach rural and other underserved areas. “It’s very much a niche proposition in this region,” Mohr-McClune says. This is reflected in roll-out strategies of some of the major players in the region. Telenor in Norway, for example, which announced its WiMAX-based (16d) service in late 2007, plans to deploy first in cottage country along the Trøndelag coast. It will use wireless primarily in areas where it cannot provide ADSL service. DBD Deutsche Breitband Dienste GmbH in Germany is also explicitly targeting underserved areas. There are exceptions. Worldmax in the Netherlands launched its Aerea service as a city-wide hot zone in Amsterdam. Other major players in the region include Iberbanda and Banda Ancha in Spain, Clearwire in Belgium and Spain and Danske Telecom in Denmark. Most are targeting underserved areas.
    Counting heads
    It’s not clear how many live commercial WiMAX deployments there are in the region. WiMAX Counts says more than 80 providers are active across Europe (including the UK, Ireland, and Eastern Europe), of which an estimated 70% are in Western Europe. Information at the WiMAX Forum site suggests a smaller number are actually offering commercial services. Certainly the number of commercial providers is far fewer than the number of licensees. Indeed, in some jurisdictions—France, for one—regulators are investigating apparent breaches of contract by licensees who have not launched service according to schedule and may be subject to fines or revocation of their licenses. According to Maravedis, the current aggregate number of WiMAX subscribers, again for all Europe, is about 550,000, with an estimated 85% concentrated in Western Europe. The subscriber base is growing at about 20% per quarter, Garza says. Juniper last year predicted the subscriber base in Europe would reach about three million by 2013—but those numbers are under review, Wilcox hastens to point out. The majority of deployments, such as Telenor’s, use older 802.16d WiMAX technology, which can only deliver fixed and nomadic service. A smaller number, like Worldmax’s Aerea, use newer 802.16e technology. It’s capable of delivering mobile service, but not over 3.5 GHz spectrum, which lacks optimal propagation characteristics. Linkem S.p.A, an Italian company that started out offering hotspot services, but has begun a national roll-out of 802.16e technology, does bundle Internet access with VoIP service over the same connection. Linkem so far offers service only in some parts of Lombardy in the north and Puglia in the southeast. Linkem’s value proposition is similar to Xohm’s in the U.S [aka Clear]. It promises peak download throughput of 7 Mbps, and upload of 1 Mbps, both significantly faster than 3G can offer. Basic all-you-can-eat Internet service is €20 a month. For €30, Linkem throws in unlimited VoIP calling to landline numbers anywhere in the country, and for €45, adds 300 monthly minutes of calling to mobile phones. (As in most of Europe, Italian mobile users receive calls at no cost—the caller is charged.)But this is not mobile telephony or even true mobile broadband. Linkem offers modems for desktop and laptop computers and makes no claims about viability of connections when the device is mobile.
    Spectrum choices
    Except in parts of Scandinavia, where there is some 2.5GHz spectrum in use, WiMAX in Europe is primarily in the 3.5GHz band. Licensed providers using 16e say they will offer mobile service, but that may depend on their acquiring spectrum in the 2.6GHz band in future. And therein lies one of the other challenges for WiMAX providers. Although Norway and Sweden jumped the gun by allocating 2.6GHz spectrum in 2007 and 2008 respectively, other Western European countries have yet to assign spectrum in this crucial band, and some have delayed announced auctions. Austria, France, Germany, and the Netherlands are all expected to allocate 2.6 GHz spectrum in 2009. According to Maravedis, Italy, Portugal, and Spain are also preparing for auctions in 2009 or 2010. As Wilcox notes, though, there is no guarantee that WiMAX providers will get any of it. The allocation process is technology agnostic. And the delays and uncertainty put WiMAX providers in a dilemma. “On the one hand, they don’t want to wait too long to deploy their networks in their current 3.5Ghz spectrum,” Garza says. “On the other, they don’t want to invest huge amounts of money in building an infrastructure and deploying a technology that is likely to change in two years.” WiMAX providers faces other obstacles as well, she says. There is no ecosystem (of devices and ancillary service providers). Most available devices work in the 2.5GHz band, while providers are operating in 3.5GHz. And there is no true interoperability. And to top off the bad news, a global recession hits. It will almost certainly slow WiMAX providers down, analysts say. Since WiMAX is, as Wilcox notes, primarily of interest to new operators, and since they tend to be smaller start-ups, the dearth of capital for investing in uncertain new ventures will likely have a major impact. “They could be struggling a little if they can’t raise that capital,” Wilcox says. “So the current climate could be a bit bearish for WiMAX.” And that may end up being one colossal understatement—at least as it applies to Western Europe. In other parts of the world, as we’ll see next month, it’s a different story.