martedì 20 maggio 2008

Sogno o son desto?

Non raccontete i sogni, anzi attenzione a chi li raccontate. Potrebbe mettersi molto male, soprattutto se vi mettete a sognare di aver commesso un reato. Come è successo a Timothy Crofts, un ventenne di Derby, che aveva raccontato ai suoi amici, di aver buttato in un fiume un barbone. Guardandolo poi annegare. La polizia lo ha arrestato. E lo ha tenuto in galera anche dopo aver scoperto che si trattava di un sogno. Incredibile! Tutto comincia con il racconto del sogno agli amici. Un racconto molto dettagliato di come il giovane ha spinto l’uomo nel fiume Derwent e di come questo poveretto sia poi morto, nonostante i tentativi di tornare a galla. Gli agenti lo hanno interrogato più volte. Evidentemente un amico (carogna) aveva fatto la spia. Lui ha confessato sin dall’inizio che si trattava di un sogno. E anche dopo aver cercato il corpo nel fiume, spendendo qualcosa come 15mila euro, e dopo aver appurato che non c’era alcun cadavere, il giovane non è stato creduto. Il giovane adesso è stato condannato a cinque mesi di reclusione per procurato allarme (cornuto e mazziato). Io non vi racconterò più niente, CAINI!

1 commento:

Anonimo ha detto...

che sfiga, e poi oltre al dannno la beffa