giovedì 5 giugno 2008

DELTA

Ragazzi, la nuova Lancia Delta ha fatto il suo debutto, ed è veramente veramente bella!!!
Fa il debutto, in anteprima, al Roma Motor Show. La nuova Delta si richiama ai temi fondamentali della casa (Lancia), a cominciare dall'indubbia eleganza,visibile nella linea nettamente originale e nell'abitacolo. E' un po' come portare nel futuro la vecchia tradizione delle grandi Lancia. Delle grandi ammiraglie del passato questa macchina ha infatti molto: tanta ricerca di design e oltre 1.000 personalizzazioni possibili (ci si arriva incrociando 3 allestimenti, 4 diversi rivestimenti dei sedili, 3 colori di ambiente interno, 4 tipi di cerchi in lega, 12 tinte di carrozzeria e 12 abbinamenti "bicolore"). Bisogna aggiungere che la Delta 'esce' spaziosa, anzi spaziosissima: ha un passo di ben 2,7 metri ed è lunga 4,5 metri, larga 1,8 metri ed alta 1,5 metri. Inoltre è una Delta, quindi per forza di cose una "sportiva". Per enfatizzare l'aspetto sportivo e tecnologico del modello, sono stati scelti proiettori innovativi ornati da una fila di LED nel profilo basso. Lo stesso dinamismo si ritrova in vista laterale dove il tratto conduttore è la linea di cintura alta e il montante posteriore a forma di trapezio, naturale supporto al tetto Granluce (un "flying bridge" d'ispirazione nautica)". Il piatto forte dello stile, (o se volete la parte più discussa) è il gigantesco padiglione vetrato che si unisce al parabrezza e al lunotto, creando un singolare effetto cromatico, sottolineato dalla scelta di presentare la macchina in tinta bicolore. E veniamo all'abitacolo. Qui debutta un padiglione in materiale fonoassorbente (denominato Noise Absorbing Roof) che come lascia intendere il nome serve ad assorbire ogni tipo di rumore, un pericolo sempre grande quando le macchine hanno superfici vetrate così gigantesche. Per il resto ci sono tutte quelle cose che fanno sentire a casa propria tutti i lancisti. Ossia pelle e Alcantara. Ma c'è una novità: il Benova, un materiale innovativo e nobile prodotto in poliuretano che restituisce le stesse sensazioni tattili e visive della vera pelle.
Niente da dire, davvero un ottimo lavoro, e il risultato di tutto si vede con una gran bella macchina italiana.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

mi ricordo di quando era un prototipo, e non si sapeva se fossero mai riusciti a costruirla.
dal risultato sono ven felice che ce l'abbiano fatta, proprio gran bella macchina, elegante e sportiva allo stesso tempo, il massimo!!!!!

Anonimo ha detto...

Davvero uno spettacolo questa nuova lancia...Bella linea...Mauri se ti faccio scegliere la personalizzazione me ne compri una?mi accontento anche di quella in foto...in fondo non sono di grandi pretese...