lunedì 1 dicembre 2008

Giornata Mondiale lotta all'AIDS


Oggi è la giornata mondiale della lotta all'Aids.
Purtroppo l'Aids non fa più paura. E' quanto emerge da un sondaggio della Swg. Quest'indagine, che ha coinvolto 1000 italiani tra i 16 e i 64 anni, dimostra che rispetto al 1991, quando la paura del virus dell'HIV era al terzo posto, oggi è all'ultima posizione! E cosa preoccupante non si teme più neanche il contagio, infatti un italiano su quattro continua ad avere rapporti occasionali non protetti, rischiando anche di trasmettere il virus!

Ecco gli ultimi dati sull'incidenza della pandemia nel mondo.

Le persone contagiate dall’HIV nel 2007 sono state 33,2 milioni. Di questi 2.5 milioni si sono infettati nel 2007, mentre 2.1 milioni sono stati i decessi nel mondo per Aids e malattie collegate, di cui 330 mila bambini.

La situazione resta drammatica: nella sola Africa Subsahariana si contano 22.5 milioni di persone che vivono con l’HIV, 1.700.000 nuove infezioni, oltre 1.6 milioni di morti.

Nello scenario europeo, i problemi più gravi sono rappresentati invece, dalla scarsa informazione e dal ritardo nelle diagnosi, come denunciato dagli esperti dell’Onu e dell’Ue, riuniti nell’iniziativa “Hiv in Europa 2007”. La mancanza di assistenza e di test precoci causa il diffondersi del virus e l'aumento dei casi di morte. Più della metà delle persone che hanno contratto il virus, infatti, non ne sono a conoscenza. Di conseguenza questi soggetti hanno la probabilità di trasmettere il virus tre volte superiore rispetto a chi è consapevole di avere l'Hiv.

Nessun commento: